cronaca

Padova: ad Abano Carabinieri arrestano il 'ladro acrobata' delle Terme

24 Ore Padova, 4 giu. (AdnKronos) - I Carabinieri di Abano Terme erano da diverso tempo sulle tracce di un ladro “professionista” che, per il ricorrente modus operandi utilizzato (praticava senza fare rumore accurati fori sugli stipiti delle porte delle abitazioni o vi si introduceva passando dalle finestre lasciate semi aperte ai piani alti dei condomini quindi, aver depredato le case dei preziosi in oro e argento presenti, sgattaiolava velocissimo in strada), “firmava” le sue scorribande, portate a termine negli ultimi tempi nel bacino termale e nelle zone residenziali dell’immediata periferia di Padova.Quando, quindi, all’alba di domenica, le pattuglie della Compagnia di Abano sono in pochissimi minuti intervenute in via Damiano Chiesa del centro termale, dove era scattato l’allarme di un’abitazione, si è subito intuito che potesse trattarsi del “ladro acrobata”.Dopo aver fatto un’ispezione esterna i militari notavano che la porta al piano terra dello stabile era stata forzata a spinta ma era invece regolarmente chiusa, con chiave inserita dall’interno, quella dell’abitazione. Avendo fondato motivo di ritenere che il malvivente si potesse trovare ancora all’interno della casa gli operanti chiedevano così l’ausilio di altri rinforzi e cinturavano completamente lo stabile per chiudere tutte le possibili vie di fuga. Nei minuti successivi, si udivano all’improvviso dei rumori provenire dal tetto ed una figura scura muoversi velocemente quindi lanciarsi sul retro della casa verso la tettoia di un ricovero attrezzi: era il ladro acrobata che tentava di darsi alla fuga correndo tra i cortili interni, scavalcando un cancello ma venendo tuttavia immediatamente bloccato dai militari operanti prima che potesse dileguarsi in strada.