cronaca

Mafia: estorsioni a imprenditori, sequestrati beni per 30mila euro

24 Ore Palermo, 4 giu. (AdnKronos) - Beni per 30mila euro sono stati sequestrati dai carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina). Il decreto di sequestro preventivo è stato emesso dal gip della città dello Stretto, Monica Marino, a carico di Filippo Milone, già agli arresti domiciliari nell'ambito dell'operazione 'Gotha 7', responsabile di intestazione fittizia di beni e valori con l’aggravante del metodo mafioso. Il provvedimento scaturisce dall'indagine condotta dal nucleo Operativo e radiomobile di Barcellona Pozzo di Gotto conseguente al sequestro di 30mila euro in contanti eseguito nei confronti di Milone lo scorso 12 maggio scorso, denaro trovato durante una perquisizione all'interno dell'abitazione dell'uomo."L’inchiesta ha permesso di stabilire - spiegano gli investigatori dell'Arma - che il contante sequestrato sia il provento di pressanti attività estorsive poste in essere dall'uomo attraverso suoi affiliati nei confronti di imprenditori locali". Gli accertamenti eseguiti su Milone e sul suo nucleo familiare avrebbero fatto luce su "una rilevante sproporzione non giustificata dalle entrate ufficialmente dichiarate".