cronaca

Messina: aggredisce ex fidanzata in strada, arrestato stalker

24 Ore Palermo, 4 giu. (AdnKronos) - Pedinamenti, minacce di morte, aggressioni. Non si rassegnava alla fine della sua relazione il 34enne marocchino arrestato dai carabinieri a Messina con l'accusa di atti persecutori, sequestro di persona, lesioni personali, violenza privata e minacce. Un rapporto contrassegnato sin dall'inizio, due anni fa, da atteggiamenti aggressivi e possessivi da parte dell'uomo che era arrivato in più occasioni persino a segregare la compagna nella stanza da letto. Ieri sera l'ultimo episodio: l'ha aggredita in strada e solo l'intervento di una pattuglia dei carabinieri, allertata da un cittadino, ha evitato il peggio. Quando i militari sono arrivati hanno trovato la donna a terra che chiedeva aiuto immobilizzata dal 34enne che alla vista dei carabinieri ha tentato la fuga, ma è stato immediatamente bloccato. La vittima è stata condotta al pronto soccorso dell'ospedale Papardo, mentre per l'uomo è scattato l'arresto. Dalle indagini è emerso che i comportamenti violenti del marocchino erano proseguiti anche dopo la decisione della donna di troncare la loro relazione. Non rassegnandosi a quell'addio, infatti, il suo carnefice aveva iniziato a presentarsi ogni giorno sotto il luogo di lavoro della vittima, costringendola a seguirlo. Comportamenti che hanno costretto la donna a cambiare le proprie abitudini di vita, temendo seriamente per la propria incolumità, anche per le numerose minacce di morte ricevute. Ieri l'ultima aggressione. Per il marocchino si sono spalancate le porte del carcere di Messina Gazzi.