politica

Povertà: parte da Padova campagna Pd in difesa del reddito d'inclusione (2)

24 Ore (AdnKronos) - “Nel corso della conferenza stampa sono stati illustrati dati che indicano una situazione economico-sociale in peggioramento: in Veneto il 17,9% della popolazione è a rischio povertà o esclusione sociale, un punto percentuale in più rispetto all’anno prima. Sono circa 877mila le persone residenti in Veneto che non riescono a vivere dignitosamente di cui circa 250mila non sono in grado di provvedere ai bisogni fondamentali, a Padova sono circa 20mila quelle a rischio povertà relativa e attorno alle 10mila in grave deprivazione materiale", spiega. "Maggiormente ‘in pericolo’ donne, giovani, chi ha un basso livello di istruzione, chi vive da solo, specie se anziano e le famiglie con tre o più figli. Ma soprattutto i minori, che il reddito di cittadinanza ignora. I numeri sono impressionanti: sono oltre 165 mila i bambini e i ragazzi veneti sotto i 18 anni a rischio povertà o esclusione sociale, il 35% in più rispetto al 2009. Particolarmente alto è il disagio legato al sovraffollamento abitativo: un bambino su tre vive in case troppo piccole per la dimensione della famiglia, non avendo a disposizione uno spazio adeguato per sé, neanche per studiare", sottolinea. "Cresce anche il numero di chi, per motivi economici, non può partecipare alla gita scolastica, praticare sport o altre attività extrascolastiche. Per le loro famiglie il Reddito di cittadinanza dei grillini non può essere una risposta adeguata. Ci deve essere la presa in carico di tutti i bisogni - conclude Sinigaglia - come viene garantito dal Reddito di inclusione”.