cronaca

Legittima difesa: a Padova venerdì convegno su cosa cambia con la nuova legge

24 Ore Padova, 12 dic. (AdnKronos) - Approvato in Senato, il disegno di legge che modifica la legittima difesa deve seguire l'iter parlamentare, e toccherà alla Camera valutarlo ed eventualmente approvarlo con o senza modifiche. Il principio che regola le modifiche proposte e' contenuto all'articolo 1 (con modifica dell'articolo 52 del Codice penale), che stabilisce che esiste sempre un rapporto di proporzionalità tra offesa e difesa nei casi di violazione di domicilio. In sostanza basta che qualcuno entri, contro la volontà, clandestinamente o con l’inganno, nell’abitazione altrui, anche senza armi, per giustificare la reazione del proprietario se si sente in pericolo.Mentre l'articolo 2 del disegno di legge, che incide sull'articolo 55 del codice penale, disciplina l'eccesso colposo. Altra variazione e' contenuta all'articolo 3, che prevede la possibilità di ottenere la sospensione condizionale della pena per chi ha commesso un furto in appartamento solo se prima si è provveduto a risarcire del danno la persona offesa.Di questo e dell'inasprimento delle pene previste per violazione di domicilio e furto in casa, comprese le vicissitudini politiche che animano il provvedimento in questione, se ne parlerà: venerdì 14 dicembre dalle ore 16 nella Sala Vela Sud dell'Hotel Sheraton Padova. Il convegno, dal titolo di "Legittima difesa di se stessi o di altri: diritto o dovere? Riflessione a margine dei lavori legislativi”, è organizzato dallo Studio Ghedini- Longo. I lavori saranno introdotti da Niccolò Ghedini. Alla tavola rotonda interverranno: Andrea Ostellari, Presidente Commissione Giustizia del Senato della Repubblica; Carlo Nordio, già Procuratore della Repubblica; Enrico Costa responsabile giustizia Forza Italia; Piero Longo del Foro di Padova.