economia

Manovra: Benamati (Pd), su elettricità rischio più tasse per piattaforme digitali

24 Ore Roma, 10 gen. (AdnKronos) - "La Legge di Bilancio appena approvata dal Parlamento potrebbe favorire maggiori costi dell’energia elettrica scambiata e portare a un ulteriore appesantimento della tassazione derivante dai costi per le movimentazioni sulle piattaforme digitali, incluse quelle utilizzate da Gse e Gme". A denunciarlo è Gianluca Benamati, vicepresidente della commissione Attività produttive della Camera, che ha presentato un’interrogazione urgente al ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio.Il deputato Dem fa riferimento a "un’imposta sui servizi digitali del 3% sui ricavi per soggetti con un totale dei ricavi pari o superiore a 750 milioni di euro, di cui almeno 5,5 milioni realizzati nel territorio italiano per prestazione di servizi digitali".