economia

Hera: piano, investimenti per oltre 3,1 mld, mol a 1,185 mld al 2022 (2)

24 Ore (AdnKronos) - Il Piano conferma l’attenzione alla creazione di valore e alla trasparenza della politica dei dividendi, sempre più sfidante rispetto al passato e alle previsioni del precedente Piano industriale. Il dividendo di competenza, già salito a 9,5 centesimi per azione nel 2017, aumenterà infatti a 10 centesimi per azione nel 2018 e 2019, a 10,5 nel 2020 e 2021 e a 11 nel 2022 (+16% rispetto all’ultimo pagamento del dividendo); con un incremento di 0,5 centesimi ogni 2 anni.In un quinquennio di forte espansione della base impiantistica, commenta l'ad di Hera, Stefano Venier, "si prospetta una nuova fase con importanti appuntamenti in quasi tutti i business. Il Piano si basa sul presupposto di affermare la nostra leadership nei servizi al territorio di riferimento e di perseguire l’evoluzione tecnologica, per aumentare sempre più la rigenerazione nei modelli gestionali delle attività e la loro resilienza". "Migliora il nostro profilo di rischio/ritorno grazie a uno sviluppo importante nelle attività regolate che complementa l’andamento delle attività a libero mercato. Il Piano industriale - spiega- è stato costruito attorno a temi di interesse globale in quanto siamo perfettamente consapevoli del nostro ruolo di abilitatore delle circular smart cities, ma anche della necessità di rispondere adeguatamente alle nuove esigenze della nostra clientela e dell’ecosistema territoriale, indotte dall’evoluzione digitale e dalle sfide ambientali", sottolinea Venier.