politica

Roma: ira Di Maio su Raggi, 'è massimo impegno governo su forze ordine'

24 Ore Roma, 10 gen. (AdnKronos) (di Ileana Sciarra) - Ira di Luigi Di Maio su Virginia Raggi per le parole polemiche della sindaca di Roma sull'operato del Viminale dopo gli spari davanti a un asilo della Magliana. "Stiamo facendo l'impossibile per assumere nuovi poliziotti in tempi record - sbotta il vicepremier con alcuni fedelissimi, raccontano fonti autorevoli all'Adnkronos - I soldi per Roma Capitale sono stati stanziati 10 giorni fa in legge di bilancio". Quando la prima cittadina twitta, e a stretto giro la segue, ancor più duro, il presidente dell'assemblea capitolina Marcello De Vito con l'hashtag #Salvinisveglia, sembra partito il fuoco amico dalle file grilline contro l'alleato di governo.Ma stando a quanto raccontano gli uomini più vicini a Di Maio, le cose starebbero diversamente. Il botta e risposta tra Campidoglio e Viminale genera l'irritazione del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico. "Ma perché non si mettono attorno a un tavolo anziché twittare - sbotta Di Maio coi suoi - Le risorse per le forze dell'ordine sono in manovra e a breve arriveranno i nuovi assunti. Veniamo da 20 anni di tagli a Polizia e Carabinieri..". Di Maio e Raggi, a quanto si apprende, in queste ore non si sarebbero sentiti telefonicamente. Ma le rimostranze del capo politico dei 5 Stelle avrebbero raggiunto la sindaca.