politica

Strage bus: Toti, 'Di Maio non è stato votato per essere giustiziere'

24 Ore Roma, 12 gen. (AdnKronos) - "I cittadini non hanno votato Luigi Di Maio per fare il giudice di terzo grado o il giustiziere, l'hanno votato perchè dia soluzioni al Paese". Lo afferma il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ospite de 'L'Intervista' di Maria Latella, su Sky Tg 24, a proposito dell'intenzione espressa ieri dal vicepremier di riprendersi le autostrade, dopo la sentenza per l'incidente accaduto negli anni scorsi ad Avellino."Se società Autostrade ha sbagliato, non ha rispettato la convenzione, bene: togliamo la convenzione a società Autostrade. Se alcuni manager di società Autostrade hanno sbagliato -aggiunge Toti- che siano puniti nei tribunali. E io mi auguro che il tribunale di Genova faccia in fretta e al più presto il suo lavoro e di sapere chi ha sbagliato e a che cosa dobbiamo quelle 43 povere vittime di questa estate, che meritano giustizia e debbono averla nel modo più rigoroso". "Ma pensare di utilizzare un incidente per tornare a nazionalizzare le autostrade, poi l'acqua, i gasdotti, e tornare ad un'economia sovietica, non credo sia neanche quello che vuole la maggior parte del Movimento 5 stelle. Non possono i vari Di Maio -conclude Toti- nascondersi sempre dietro un'ondata giustizialista, trasformarsi in giustizieri o nella migliore delle ipotesi in magistrati per non assolvere il loro compito, la ragione per cui gli italiani li pagano, che è dare delle soluzioni su come ricostruire in fretta i ponti, ristrutturare la nostra rete autostradale".