comunicati

Fondazione Giovanni Paolo II: raddoppiato l'impegno su prevenzione in piazza

24 Ore (Campobasso, 12 febbraio 2019) - Stime e previsioni in occasione della Giornata Mondiale del MalatoCampobasso, 12 febbraio 2019 - Oltre 10 giornate di prevenzione e 3500 screening gratuiti realizzati nel 2018. Numeri positivi quelli che confermano l’impegno della Fondazione Giovanni Paolo II e dei suoi medici sul territorio molisano. Un impegno destinato, se non a raddoppiarsi, di certo a crescere: sì perché la Fondazione ha da poco inaugurato le attività di un secondo polo, un poliambulatorio specialistico nella città di Termoli, luogo di villeggiatura della regione e al tempo stesso snodo di un bacino di cittadini-pazienti finora poco servito da strutture sanitarie all’avanguardia. Forza della Fondazione, infatti, non solo l’attenzione per il territorio su cui insiste ma la qualità delle cure offerte e la strumentazione medica di ultima generazione. La vocazione cattolica fa della Fondazione una realtà attenta agli ultimi. “Lavoriamo in costante sinergia con associazioni e organizzazioni che tutti i giorni si occupano dei più deboli” ha ricordato Mario Zappia Direttore Generale della Fondazione GPII “e strutturiamo con loro la nostra attività in piazza pensando soprattutto a chi non può permettersi di sostenere le spese per le cure mediche o, ancor più, per chi è socialmente escluso”. Alle giornate di prevenzione in piazza si uniscono quelle a supporto delle realtà imprenditoriali che contribuiscono ad accrescere il potenziale del Molise. In questa direzione va, ad esempio, il programma “Cura et Labora”, progetto di promozione della salute dei dipendenti sul posto di lavoro attraverso attente politiche di prevenzione e screening, che partono dagli esami del sangue per poi passare ad approfondimenti e a focus dedicati all'educazione alimentare e alla pratica sportiva, come ingredienti essenziali di un corretto stile di vita. E se da anni la Fondazione e la Molisana vanno a braccetto sui temi legati all’alimentazione, l’attenzione della Fondazione per questo nuovo anno potrebbe spostarsi sulla medicina dello sport, dando così corso a una nuova tradizione proprio sul centro di Termoli: saranno infatti implementate, anche con il supporto della FIGC, azioni a supporto dell’educazione sportiva e di primo soccorso dedicate ai più piccoli. Dallo scorso luglio inoltre, la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli ha assunto il ruolo di “direzione e coordinamento” della Fondazione Giovanni Paolo II: l’integrazione consente di migliorare ulteriormente la qualità dei servizi offerti al territorio molisano e alle regioni confinanti e di conseguire significative sinergie nella condivisione dei servizi comuni. Per maggiori informazioni https://www.fgps.it/