lavoro

Turismo: il sondaggio, Europa meta preferita, al secondo posto l'Italia

24 Ore Milano, 12 feb. (Labitalia) - Europa al primo posto, al secondo l'Italia. Sono le mete preferite, secondo il sondaggio online 'Dimmi come viaggi', presentato alla Bit e promosso da Valica, in collaborazione con l’Ente nazionale del turismo Thailandese, Europ Assistance Italia, Cathay Pacific Airways e Hotelplan, parte del network Eden Viaggi, che anticipa la sesta e ultima edizione di 'Sognando la Thailandia', progetto di social media placement turistico non convenzionale. Al sondaggio, hanno risposto più di 8.000 utenti, il 18% appartenente alla categoria Millennials (18-34), il 38% a quella della Generazione X (35-54 anni) e il 44% a quella dei Baby boomers (over 55). Oltre il 96% degli intervistati, a prescindere dall’età, ha effettuato almeno un viaggio con un minimo di 2 pernottamenti negli ultimi 12 mesi, preferendo mete estere nella maggior parte dei casi. Al primo posto troviamo le città europee, scelte in quasi la metà dei casi (46% dei Millennials, 40% della Generazione X e dei Baby boomers). L’Italia guadagna il secondo gradino del podio (26% Millennials, 32% Generazione X, 31% Baby boomers), mentre su quello più basso si piazzano le mete extra europee di lungo raggio (24% dei Millennials, 24% dei Generazione X, 24% dei Baby boomers). Analizzando i dati appare subito chiaro come, nonostante le età diverse, i trend appaiono molto simili, anche se, nel caso dei Millennials, va sottolineato come la percentuale di coloro che hanno viaggiato all’interno dei confini nazionali sia superiore di appena 2 punti percentuali rispetto a quella di chi ha effettuato viaggi di lungo raggio.Quanto ai programmi per i prossimi 12 mesi, se è vero che l’Europa continua ad essere la prima scelta tra i viaggiatori di tutte le età (41%), va sottolineato come gli utenti abbiano manifestato un forte interesse verso le mete di lungo raggio, soprattutto i più giovani (36% circa delle preferenze, di cui 41% dei Millennials, il 33% dei Generazione X, il 33% dei Baby boomers), considerate più attrattive rispetto al rimanere entro i confini nazionali. Tra coloro che sceglieranno di visitare terre lontane, la maggior parte delle preferenze vanno a Canada, Nord e Centro America (poco più del 25%), seguiti subito dopo da Asia e Medio Oriente (circa il 22%).