lavoro

Anfora ottocentesca come camera da letto a Modenantiquaria

24 Ore Modena, 14 feb. (Labitalia) - Addormentarsi in riva al mare dentro a una gigantesca anfora di terracotta ottocentesca, con la musica in sottofondo e un buon bicchiere di vino: è un'immagine perfetta per S.Valentino e un'antiquario l'ha resa realtà. A Petra, il giardino indoor di Modenantiquaria (fino a domenica a ModenaFiere), la galleria Ra-Ma ha trasformato una grande anfora spagnola - originariamente utilizzata per il trasporto del grano e risalente alla prima metà dell''800 - in una piccola camera matrimoniale dotata di impianto stereo e cantinetta per il vino; questa originale alcova può essere collocata in giardino o, ancor meglio, utilizzata come dedendance in una casa al mare. E' questa la peculiarità di Petra: donare una nuova vita e una nuova funzione agli oggetti del passato. Per questo, il salone è setacciato anche dagli interior designers, soprattutto di negozi e locali, alla caccia del pezzo che garantisca un'anima alle loro creazioni. E' il caso anche della cassaforte borchiata alta quasi tre metri, proposta da Baldani antichità: costruita nel '600, proviene da una sagrestia del Nord Italia, dove veniva utilizzata per riporre ostensori, calici e oggetti liturgici. Oggi l'antiquario la propone come arredo 'importante' per ristorante o locali, dove potrebbe essere utilizzata come espositore per le bottiglie di vino più pregiate. Visitare Petra è come immergersi in una cornucopia di sorprese, in un vero e proprio giardino d'altri tempi. Il salone 'green' di Modenantiquaria è uno scrigno delle curiosità, che offre ai visitatori pezzi di antiquariato per esterni, per arricchire le aree verdi di abitazioni di pregio, ma non solo: statue di dimensioni imponenti, anfore in terracotta, cancellate in ferro battuto, antichi vasi portafiori, fontane e vasche in marmo, ma anche intere serre e giardini d'inverno. La sorpresa di Petra 2019 è offerta dal grande giardino centrale progettato dall'architetto Tiziano Lera, che propone un inconsueto accostamento, al centro del padiglione, di un David alto sei metri - scultura in bronzo tratta dall'originale michelangiolesco dai maestri di Pietrasanta - e una supercar made in Modena. Nel giardino dominato dal David in formato gigante, sono inoltre proposte creazioni in bronzo e marmo, di alcuni dei maggiori artigiani artisti contemporanei di Pietrasanta.