lavoro

Con Ego per 3 giorni Lecce capitale dell’enogastronomia

24 Ore Lecce, 15 feb. (Labitalia) - Sala, cucina, lievitati e pizze, ma anche comunicazione e storytelling, e ancora Champagne, Metodo Classico e Spirits. Tutto questo per la seconda edizione di Ego, il festival dell’enogastronomia che per tre giorni, dal 17 al 19 febbraio, renderà la Puglia capitale italiana del gusto. L’antico Chiostro dei Domenicani di Lecce ospiterà 24 chef tra cui 4 pizzaioli, 9 uomini di sala, 16 giornalisti, più di 70 aziende italiane che producono Metodo classico con una importante rappresentanza dell’Istituto Trentodoc, quindici aziende di champagne con una delegazione di 8 vignerons provenienti dalla Francia e ancora 10 aziende di Spirits. Sono venticinque le masterclass previste con al centro l’obiettivo di contribuire alla formazione e all’arricchimento professionale del mondo della ristorazione e degli appassionati che vorranno vivere in pieno l’esperienza del Festival Ego.Il Festival dell’enogastronomia, realizzato grazie al sostegno della Regione Puglia e di Viaggiare in Puglia e alla sua seconda edizione, nasce con l’obiettivo di donare al territorio un contribuito in termini di formazione professionale, portando case history in questa parte di Sud che ha voglia di un upgrade nei servizi di sala e ristorazione. Uno scambio di esperienze tra chi opera in Puglia e chi ha fatto altri percorsi professionali. Per la prima volta, ai fuochi si ritroveranno due chef ai fornelli, ciascuno con un background diverso in uno scambio generazionale per uno spettacolo che si snoderà intorno a una stessa materia prima o un piatto della tradizione per capire come e quanto il proprio percorso in toque bianca incida sul risultato nel piatto. Una grande occasione, quindi, per i giovani cuochi ma anche per chi lavora in sala. L’edizione 2019 si caratterizza anche per Ego Match, l’idea di far incontrare la domanda e l’offerta di lavoro, in una sorta di scambio di professionalità e di incastro di bisogni. Un matching tra le necessità dei ristoratori e quelle del popolo dei professionisti. Nel Chiostro dei domenicani ci saranno le Egobox, due contenitori in cui lasciare il proprio curriculum oppure inserire le proprie richieste. Il modulo destinato alle aziende può essere scaricato dal sito egofestival.it.Interessante il focus sulla sala. Una giuria di esperti, coordinata dal delegato pugliese di 'Noi di Sala', Antonello Magistà, e dalla giornalista Adele Granieri, assegnerà il Premio San Marzano Vini al Miglior Sommelier che vuole dare un riconoscimento agli uomini e alle donne di sala, elemento essenziale nella ristorazione, ma anche nel racconto tanto di una materia prima quanto di un vino, e primi custodi della cultura e dell’identità di un locale oltre che frontman di un’azienda ristorativa. Una prova pratica e una teorica per chi vorrà accedere al voucher messo a disposizione da San Marzano Vini per promuovere percorsi formativi a disposizione dei giovani che avranno voglia di crescere nel mondo della sala. Ed è prevista proprio in occasione di Ego Festival la tappa leccese del tour del cantante Renzo Rubino. Si chiama 'Tasti' l’esibizione che il cantautore pugliese porterà nel suggestivo Chiostro dei Domenicani. Rubino sarà accompagnato dai pianisti Roberto Esposito e Fabrizio 'Faco' Convertini.