politica

Caso Diciotti: rabbia base per Rousseau in tilt, 'meglio carta penna e clava'/Adnkronos (2)

24 Ore (AdnKronos) - Gli attivisti litigano anche tra loro, lanciando accuse di trollaggio 'incrociate': "Scrivi così perché sei un troll!", sbotta un attivista all'ennesima lamentela di un altro iscritto: "Troll sarai te, non ti permettere - risponde l'altro - sono iscritto dal 2007!". "Ecco i geni che dovrebbero curare la digitalizzazione dell’Italia - scrive Mc - tutte chiacchiere e distintivo".Non mancano poi le polemiche per come è stato posto il quesito. "Sono passate quasi 5 ore e ancora molti di noi non riescono a votare - lamenta un militante - Oltre ad un quesito degno della vecchia politica, abbiamo persone che dimensionano banda e server senza considerare i picchi. Se fosse un attacco, ci sarebbe da licenziare il capo della sicurezza. Una serie di figure barbine per cui non ci sono parole"."Avevo deciso di votare - Paolo - ma mi sono accorto di essere preso in giro! Perché fare la domanda al contrario come fanno generalmente nei referendum dove se voti sì è no e se voti no è sì? Non mi piace 'sta cosa neanche un po’. Sa di truffa o meglio, se volete che Salvini venga processato, scrivetelo apertamente, probabilmente se verrà processato e magari assolto farete una sola figuraccia e non questa che evidentemente è stata architettata a dovere". Per Stefano "il quesito è fuorviante e la pezza è peggio del buco", dice riferendosi al 'ritocco' alla formula introdotta questa mattina, in zona Cesarini. "Ragazzi, non perdete tempo, non vi incazzate - scrive 'iomio' - tanto lo scrutinio dei voti lo fa Casaleggio...".