cronaca

Sicurezza: con decreto Salvini stop a migranti volontari in Procura Agrigento (2)

24 Ore (AdnKronos) - Valerio Landri, direttore della Caritas diocesana di Agrigento, preferisce non commentare, ma si limita ad annunciare all'Adnkronos che domani andrà in Procura "per la firma dell'intesa". Che, con ogni probabilità, salterà. I sei ragazzi hanno saputo dei problemi burocratici e non nascondono la loro tristezza, ma soprattutto delusione. Saeny, Musa, Demba, Salifu, Balamin e Mustafà, questi i loro nomi, sono in gran parte gambiani. Nei giorni scorsi i giovani avevano persino conosciuto i funzionari del Palazzo di giustizia con i quali avrebbero dovuto. Un incontro informale nel corso del quale sono state illustrate le attività che dovranno svolgere. Un esperimento interculturale che adesso salterà a causa del decreto Salvini. I sei ragazzi hanno tutti i documenti in regola ma con l'entrata in vigore del Decreto Sicurezza, anche i richiedenti asilo possono essere considerati irregolari. L'intesa sarebbe rientrata nella "normale ricerca di buona prassi di gestione per una migliore offerta di servizi al pubblico". Ma un cavillo rischia adesso di fare saltare tutto. Con buona pace dei sei ragazzi che vedono sfumare un sogno in cui credevano.