politica

Europee: il 'fronte repubblicano' di Pizzarotti, patto con Verdi, contatti con +Europa (2)

24 Ore (AdnKronos) - Insomma, una sorta di 'concorrenza' al progetto di Carlo Calenda. "Massimo rispetto e stima per Calenda -spiega Pascucci all'Adnkronos- ma noi non siamo interessati a una lista con il Pd. Se avessimo voluto confluire nel Pd, lo avremmo già fatto. Di possibili future alleanze, ne parleremo con il nuovo segretario. Ma per quanto riguarda le europee, noi stiamo andando avanti con un nostro progetto, autonomo, insieme a Verdi europei e italiani e non è detto che questa lista non possa essere allargata ad altri soggetti". Quali? "C'è un confronto aperto con +Europa. Questo fine settimana -prosegue Pascucci- ci sono stati tre appuntamenti: il coordinamento di Italia in Comune, il consiglio federale dei Verdi e l'assemblea nazionale di +Europa e da tutti queste riunioni è emersa la reciproca volontà di confrontarsi". Si legge nel documento finale dei Verdi: "Il consiglio federale dà mandato di verificare, d'intesa con Italia in Comune, se vi siano le condizioni politiche e programmatiche per allargare ad altre forze ... Per questo chiede all’esecutivo di avviare con urgenza un confronto programmatico e politico con quelle forze europeiste e federaliste, a partire da +Europa". Anche a sinistra c'è un dialogo aperto: "Intanto con Possibile e l'eurodeputata uscente Elly Schlein che si è segnalata per il suo lavoro in questi anni -conclude Pascucci-. Noi andiamo avanti nel nostro progetto autonomo per le europee e poi vedremo sul resto, a partire dalle regionali, quale sarà il rapporto con il futuro segretario Pd".