cronaca

Camorra: Cgil Veneto, siamo all'emergenza, stop a sottovalutazione criminalità (2)

24 Ore (AdnKronos) - “La politica – osserva Ferrari – parla d’altro, magari cullandosi in una visione di isola felice e di un’autonomia che renderebbe quest’ ”isola” ancor più felice, e non affronta con la necessaria determinazione quella che ormai si presenta come una vera e propria emergenza (che come sindacato denunciamo da anni) in una regione fortemente contaminata". "Il coinvolgimento di imprenditori, politici, professionisti locali e magari anche di intere comunità (come emerso nel caso dei Multari, ossequiati dalla popolazione) la dice lunga sull’assenza di anticorpi nella società e nel tessuto produttivo veneto. Ciò rappresenta un terreno fertile per le attività criminali ed il loro espandersi e radicarsi nel nord est non solo con il riciclaggio, ma con le più classiche modalità ed attività mafiose (estorsioni, ricatti, coinvolgimento della politica, ecc.) compiendo quel salto di qualità che è stato favorito dalla crisi degli anni scorsi", sottolinea.Come Cgil "facciamo appello alle forze politiche, alle istituzioni ed agli imprenditori del Veneto per mettere in campo azioni di netto contrasto alle attività criminali. Il nostro impegno in questo senso è totale. Lo ribadiremo anche in occasione della manifestazione di rilievo nazionale organizzata da Libera per il 21 marzo a Padova cui saremo presenti in modo massiccio”, conclude il sindacato.