politica

Governo: da Cdm ok a misura su apparecchi che bruciano carburanti gassosi

24 Ore Roma, 19 feb. (AdnKronos) - E' durato appena 5 minuti il Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi che ha approvato, in esame definitivo, un decreto legislativo che, in attuazione della delega di cui all’articolo 7, commi 1 e 3, della legge 25 ottobre 2017, n. 163, introduce norme per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/426 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016, sugli apparecchi che bruciano carburanti gassosi e che abroga la direttiva 2009/142/CE.Il regolamento -spiega una nota di P.Chigi - ha l’obiettivo di armonizzare le discipline nazionali, anche alla luce delle nuove disposizioni che riguardano la libera circolazione dei prodotti non alimentari, di garantire la certezza del diritto riguardo a determinati requisiti essenziali degli apparecchi e di semplificare il quadro normativo per la loro immissione sul mercato, nonché di assicurare in tutta l’Unione europea un livello uniformemente alto di prestazione degli organismi di certificazione notificati. Il provvedimento disciplina specifiche sanzioni amministrative per le singole fattispecie di illecito. Il testo tiene conto dei pareri espressi dalle Commissioni parlamentari competenti".Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Erika Stefani, ha inoltre esaminato due leggi delle Regioni e delle Province Autonome e ha deliberato di non impugnare: la legge della Regione Veneto n. 43 del 14/12/2018, recante 'Collegato alla legge di stabilità regionale 2019'; la legge della Regione Veneto n. 44 del 14/12/2018, recante 'Legge di stabilità regionale 2019'.