cronaca

Luca Bizzarri: "Genova ce la farà"

24 Ore Genova, 27 feb. (Adnkronos/Labitalia) - "Sono quasi certo che Genova ce la farà, passeremo anche questa. C'è tanta energia positiva in giro e la ricostruzione non solo del Ponte, ma di tutti noi, sta andando avanti". Così Luca Bizzarri, attore genovese, direttore della fondazione Palazzo Ducale, è intervenuto a 'Verso il Festival del lavoro', ieri e oggi a Palazzo Ducale a Genova, parlando della situazione della città dopo il crollo di Ponte Morandi.Bizzarri è autore di 'Quella volta sul Ponte Morandi', una raccolta di racconti sul viadotto crollato. "Ponte Morandi aveva anche -ha spiegato- un valore emotivo per molti di noi, non era solo la strada che collegava Genova al Ponente ma anche la strada su cui molti di noi hanno vissuto storie. Dopo 24 ore di incredulità in qualità di direttore di Palazzo Ducale mi sono sentito di fare qualcosa e quindi ho chiesto ai genovesi su fb di raccontarmi le loro storie sul Ponte". Tante storie, d'amore e di vita. "Negli anni '80 si faceva la fila sul Ponte, fermi per ore. Noi bambini giocavamo a pallone. E in una settimana ho ricevuto più di 500 racconti, da persone di tutti i tipi, d'amore e d'amicizia". "Ne abbiamo scelto un'ottantina -ha spiegato- e ho voluto che il libro si potesse comprare solo qui, in una stanza al primo piano a Palazzo Ducale che abbiamo riempito con tutti e 500 i racconti, parole che viaggiavano nell'aria e che raccontavano la nostra storia". Il racconto più bello, ha sottolineato Bizzarri, è "quello di un bambino che esattamente un anno prima del crollo, è nato sul Ponte, perché non ce l'hanno fatta ad arrivare in ospedale: racconto ricco di speranza e sono grato al padre del bambino che ce l'ha mandato". Oggi Genova, per Bizzarri, è più forte: "Credo che la ferita si stia già un po rimarginando, Genova è città che fa poche parole e tanti fatti. La ricostruzione sta andando avanti: non solo del ponte, ma di tutti noi, vedo energia positiva".