economia

Nomine: da Fincantieri a Snam, la partita delle controllate della Cdp

24 Ore Roma, 27 feb. (AdnKronos) - Il dossier delle nomine delle controllate di Cdp è stato al centro dell'incontro di oggi tra il ministro dell'Economia, Giovanni Tria con l'ad di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo al Tesoro. Oltre a Fincantieri e Snam, la partita riguarda numerose controllate a partire da Sace e Simest.Il gruppo di maggior rilievo interessato dal ricambio al vertice è quello navalmeccanico guidato dal 2002 dal manager Giuseppe Bono, che anche ieri ha ricevuto numerosi attestati di stima anche per l'ottima performance dei conti con ricavi record nel 2018 a quasi 5,5 miliardi di euro con una crescita del 9% rispetto al 2017.Dopo la nomina di Massimo Tononi e Fabrizio Palermo, rispettivamente, presidente e amministratore delegato di Cdp Reti, restano ancora da decidere altre nomine tra cui quelle di Cdp Equity, Cdp Immobiliare e Cdp Investimenti Sgr. Il Cda di Cdp che si riunisce il 6 marzo prossimo dovrebbe deliberare, d'intesa con l'azionista Tesoro le liste di candidati nelle principali partecipate. Oltre a Fincantieri, la cui Assemblea è in programma a Trieste il 5 aprile, c'è attesa anche per Snam (Assemblea 2 aprile) e Italgas (4 aprile). Poi resterà da decidere anche per Sace e le sue controllate, Sace Bt, Sace Srv e Sace Fct oltre a Simest.