politica

Tav: Di Maio, 'non c'è accordo tra Lega e M5S, nulla è deciso'

24 Ore Roma, 7 mar. (AdnKronos) - "Per fermare il Tav ci sono due passaggi. Il primo è quello del blocco dei bandi (sui quali bisogna decidere entro questo lunedì) e ciò può avvenire o tramite una delibera del consiglio dei ministri o tramite un atto bilaterale Italia–Francia che intervenga direttamente sul CdA di Telt (la società italo francese che gestisce gli appalti del Tav). Il secondo è quello del passaggio parlamentare per il no definitivo all’opera. Su tutti e due questi passaggi non c’è un accordo tra le due forze di governo". Lo scrive il vicepremier Luigi Di Maio, in una lunga mail indirizzata ai parlamentari M5S, e in possesso dell'Adnkronos, in vista della riunione di questa sera fissata alle 19 a Montecitorio."Al vertice di ieri è stato fatto presente dal Mit che la Francia ha impegnato 375 milioni, mentre l’Italia quasi 3 miliardi. Questo aspetto viene considerato critico anche da chi è favorevole all'opera. Infatti in comune nel governo c’è sicuramente la volontà di approfondire questo dato. Nulla è stato ancora deciso. Quello che faremo - spiega Di Maio ai 5 Stelle - durante l'assemblea dei parlamentari è approfondire questi punti con il ministro Toninelli".