politica

Tav: Guggino (Transalpine), 'situazione surreale, opera ostaggio della politica'

24 Ore Roma, 8 mar. (AdnKronos) - "E' un dibattito surreale" quello che si sta svolgendo in Italia sulla Torino-Lione. "Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ieri ha dichiarato di non essere convinto dal progetto basandosi su un'analisi costi - benefici che non ha convinto nessuno a parte chi l'ha richiesta e il Movimento 5 Stelle. Ci auguriamo che prevalga il buon senso". Così all’Adnkronos Stéphane Guggino, il delegato generale di Transalpine, il comitato francese che promuove la linea ad alta velocità Torino - Lione e che raggruppa enti locali, società, enti finanziari, bancari, sindacali, consolari e associazioni.Comunque, sottolinea ancora Guggino, "ci rallegriamo del fatto che un'ampia maggioranza di italiani è favorevoli a questa infrastruttura". Per il delegato generale di Transalpine "è veramente deplorevole che un cantiere con una posta così alta in gioco a livello economica sia presa in ostaggio da logiche politiche ed elettorali. Con questo progetto si lavora all'interesse generale", aggiunge Guggino.