politica

Tav: M5S, 'Salvini si fermi, no a treno ad alta voracità'

24 Ore Roma, 8 mar. (AdnKronos) - "Davvero Salvini vuole minacciare la crisi di Governo? Un comportamento assurdo. Se lui vuole buttare via tutto il grande lavoro fatto in questi mesi per tornare con Berlusconi deve dirlo chiaramente. Gli italiani vogliono le opere utili a loro e non un 'Treno ad Alta Voracità' di territorio e di soldi, e vogliono che il Governo vada avanti perché ci sono tante cose da fare e poco spazio per i capricci di qualcuno". Lo dichiarano in una nota i portavoce del MoVimento 5 Stelle in commissione Ambiente alla Camera dei deputati."La verità è che non ha alcun senso spendere tutti quei miliardi per un tunnel che deve essere costruito da 30 anni e non è mai stato iniziato. E che, se va bene, sarà pronto tra 15 anni e servirà a far viaggiare le merci su una tratta dove già oggi esiste una linea con volumi di traffico irrisori, tutto per far guadagnare ai passeggeri mezz’ora di tempo. Senza contare il pesante impatto ambientale che avranno i cantieri Tav e quel buco nella montagna che andrebbe a gravare anche sulle falde acquifere", affermano."Questo lo sanno anche la Lega e Salvini, che un tempo era No Tav. È il momento dunque per lui di agire con senso di responsabilità, come ha fatto sin dall’inizio il ministro Toninelli nella gestione di questa complessa situazione, e accettare la linea dettata dal premier Conte senza provocare danni al Paese. I cittadini hanno bisogno di opere utili, di mettere in sicurezza strade e viadotti, hanno bisogno del Reddito di Cittadinanza e di Quota 100. Non certo del Tav Torino-Lione”, concludono.