economia

Eni: cede a Qatar Petroleum quota in blocco A5-A offshore Mozambico (2)

24 Ore (AdnKronos) - Eni è l'operatore del blocco con una quota di partecipazione del 59,5%, che scenderà al 34% a seguito dell’approvazione dell’accordo. Gli altri partner del consorzio sono Sasol con il 25,5% e la compagnia statale mozambicana Empresa Nacional de Hidrocarbonetos (ENH) con il 15%Eni è presente in Mozambico dal 2006 a seguito dell’ingresso nell’Area 4, nel nord del paese nell’offshore del bacino di Rovuma dove, a seguito di campagne eplorative di successo e della scoperta dei giacimenti di Coral, Mamba e Agulha, si stima la presenza di oltre 85 TCF di gas in posto (circa 2.400 miliardi di metri cubi di gas naturale). Il programma di sviluppo iniziale di Coral comprende la costruzione di un impianto galleggiante di liquefazione (FLNG) dalla capacità di circa 3,4 milioni di tonnellate all'anno. La costruzione è iniziata nel giugno 2017 e la produzione dovrebbe iniziare nel 2022.Il programma di sviluppo inoltre prevede la costruzione di un impianto onshore composto da 2 treni per il trattamento e la liquefazione del gas con una capacità di 15,2 milioni di tonnellate all'anno, che rappresenterà la prima fase del progetto LNG di Rovuma. Il progetto dovrebbe essere sanzionato nel 2019 e la produzione dovrebbe iniziare nel 2024. Eni e Qatar Petroleum sono già partner in Oman e in Messico.