economia

Export: Intesa Spaolo, per Distretti Nordest +1,9 p.c. a dicembre 2018 (2)

24 Ore (AdnKronos) - In Veneto oltre alla metalmeccanica, primi per crescita le Calzature del Brenta e le Materie plastiche di Treviso, Vicenza e Padova. Le imprese distrettuali venete in grado di sviluppare un avanzo commerciale di 16 miliardi di euro, pari all’89% dell’avanzo manifatturiero regionale, si evidenziano ancora come locomotiva economica del territorio, con 3 distretti che producono il maggiore avanzo commerciale: l’Occhialeria di Belluno (2,4 miliardi di euro), la Meccanica strumentale di Vicenza (1,8 miliardi di euro) e il Mobile di Treviso (1,7 miliardi di euro). Nel 2018, a differenza di quanto successo nel 2017, sono stati i mercati avanzati a sostenere l’incremento dell’export distrettuale veneto, mentre è calata la domanda dei mercati emergenti. Per quanto riguarda invece le crescite più brillanti nel 2018, il gradino più alto è occupato ex aequo da due distretti ad alta innovazione tecnologica come la Meccanica strumentale di Vicenza e la Termomeccanica di Padova, la prima con aumento delle esportazioni di +102,8 milioni di euro (+4,5%) e la seconda con +101,4 milioni di euro (+9,5%), ottenuti grazie anche ai progressi nei nuovi mercati (Algeria e Messico per la Meccanica strumentale di Vicenza, Corea ed India per la Termomeccanica di Padova). Bene anche la Termomeccanica Scaligera, anche se con una crescita più lenta (+4,2%) rispetto all’omologo distretto padovano. Le Calzature del Brenta registrano un buonissimo 2018 all’insegna del +10,1% di incremento delle esportazioni, come pure migliorano gli altri due distretti della Calzatura che si mantengono in territorio positivo ma con performance minori (Calzatura sportiva di Montebelluna +2,9% e Calzatura veronese +1,7%), mentre risultano in diminuzione invece tutti i restanti distretti, del sistema moda veneto.