lavoro

Lavoro: direttori Hr, decisivo saper comunicare, al via master Iulm

In collaborazione con LabLaw
24 Ore Milano, 23 mag. (Labitalia) - Al via la II edizione del Master in Communication & Human Resources che si svolge in collaborazione con lo Studio Legale LabLaw di Failla, Rotondi & Partners. L’obiettivo del Master, che si avvale di un percorso sviluppato con il Cerc-Centre for Employee Relations & Communication dell’università, è quello di sviluppare un profilo di competenze completo e aggiornato in ambito Hr, ponendo le basi per una significativa crescita professionale nel settore. Ad aprire la conferenza la coordinatrice del Master, Cristina Sottotetti: "All’inizio non era semplice far capire l’importanza della comunicazione all’interno delle Risorse umane, rispetto ad aspetti storicamente più consolidati come marketing, retail, brand o digital. L’idea del Master è nata quando io, purista delle risorse umane, mi sono accorta che, in base ai nostri dati, molte aziende avevano assunto dei nostri laureati in comunicazione proprio in ambito Hr. Prova provata dell’importanza ormai decisiva di una comunicazione efficace per il corretto e fluido funzionamento delle dinamiche di un’azienda". Esperto di relazioni industriali e leader del settore del diritto del lavoro è l’avvocato Francesco Rotondi, founder di Lablaw, partner del Master, che descrive l’iniziativa così: "Un’avventura, la chiamo così perché credo che costruire qualcosa destinato ad avere vita breve non abbia senso. Solo attraverso lo scambio continuo si può sempre migliorare e quindi arrivare a un prodotto che posso diventare importante nel panorama dei Master in Italia. L’elemento che ci ha convinto ad unire queste due tematiche, che sono importanti nel mercato del lavoro e nel grande cambiamento socioeconomico che stiamo vivendo, è la comunicazione. La comunicazione è sempre stata un valore ed è necessario fornirla nella maniera più corretta. Anche all’interno delle dinamiche aziendali ha un’importanza capitale, come nei momenti di riorganizzazione o di ristrutturazione"."Viviamo in un mondo - sottolinea il responsabile della Direzione scientifica del Master, Luca Quaratino - della formazione post-universitaria saturo. Per evitare l’ipertrofia didattica, è necessario mettere a fuoco la didattica stessa, alla ricerca di un profilo completo nel mondo Hr: che non guardi solo alla formazione o solo alla ristrutturazione ma che sappia essere una sintesi. E qui che entra in gioco la 'componente Iulm' della comunicazione. Il nostro master ha come base i vertici di un triangolo che prevede relazione, finance ed esperienza giuridica e aziendale. Per una metodologia di insegnamento efficace, è fondamentale tenere al minimo possibile la dimensione tradizionale. Il riferimento costante deve andare verso la dimensione pratica. Per questo, ci siamo rivolti a professionisti di livello assoluto, cercando di lavorare in rete, assieme col Cerc-Centre, il centro di ricerca dello Iulm che lavora sulla comunicazione interna e con le imprese".Grazie all’apporto del partenariato con lo studio legale milanese, la I edizione del master è stata rivista, cambiando il titolo e puntando su aspetti ancora più pratici per creare nuovi profili e nuove professionalità, come afferma Alessandro Paone, partner di Lablaw: "L’esperienza ci insegna sempre più l’importanza e centralità della comunicazione: quando un progetto è inconsueto, innovativo, spesso rischia di creare un cortocircuito se mal comunicato in azienda, favorendo forze di resistenza, anziché generare entusiasmo. La nostra partnership vuole arricchire il progetto formativo mediante l’apporto del nostro bagaglio esperienziale, attraverso casi pratici che vogliono coinvolgere e ingaggiare i partecipanti nell’approfondimento dei tre momenti topici dell’organizzazione dell’azienda: l’organizzazione e gestione, le relazioni sindacali e comunicazione vera e propria".Un esempio che può fare scuola in ambito di gestione della crisi è quello recentissimo della ristrutturazione di Sirti Spa, una delle più importanti operazioni di ristrutturazione aziendale nel settore delle telecomunicazioni in Europa, gestita anche grazie all’assistenza di LabLaw. Secondo Clemente Perrone, vicepresident Chief Human Resources & Organization Officer di Sirti, presente alla conferenza, "è stato fondamentale avere un team di comunicazione per gestire la pressione esterna, le fake news, e la guerrilla marketing". "Confrontarsi con dei professionisti in ambito di gestione della crisi ha consentito di portare avanti la trattativa, minimizzando gli impatti mediatici. Ma la gestione della comunicazione interna deve essere di dominio dell’Hr e richiede competenze che non possono, oggigiorno, essere lasciate alla mera 'attitudine'", conclude.