economia

A2A: biometano dai rifiuti, porta impianto economia circolare in Sicilia (2)

24 Ore (AdnKronos) - A regime, il nuovo sito potrà generare dai rifiuti umidi circa 6 milioni di metri cubi di biometano “green” che non sarà di origine fossile ma rinnovabile e che, se immesso in rete, potrà coprire il fabbisogno di gas di circa 5mila famiglie per il riscaldamento, l’acqua o gli utilizzi in cucina. Le 15mila tonnellate di compost certificato per l’uso biologico prodotte ogni anno rappresenterebbero un ulteriore beneficio per la comunità agricola.Oltre a garantire la continuità operativa del sito, il polo si configura come un’opportunità per il territorio della Valle del Mela e una risposta concreta al fabbisogno impiantistico della Sicilia. Coniuga tre aspetti: la sostenibilità ambientale, un miglioramento della qualità dell’aria, (trattandosi di un impianto “a freddo” ossia senza presenza di alcuna combustione) e un minor ricorso alle discariche grazie al recupero della frazione organica differenziata dai cittadini; la sostenibilità sociale, con la tutela dei livelli occupazionali del territorio; la sostenibilità economica, con gli investimenti previsti per la realizzazione del progetto.