cronaca

Nuovo teatro di Rho, Sollima in concerto nel cantiere

24 Ore Rho, 10 set. (Adnkronos) - In mezzo ai tanti teatri che chiudono, ce n’è uno che apre. E che ospita una performance musicale speciale per godere dell’ultimo momento in cui la luce naturale può ancora entrare negli spazi in costruzione: i lavori procedono veloci e presto, a illuminare la sala, saranno le luci di scena. Questa sera il violoncellista e compositore Giovanni Sollima ha suonato nel cantiere di quello che diventerà il Nuovo Teatro Civico di Rho, nel Milanese. Su quel terreno sorgeva la Diana de Silva Cosmétiques, a lungo la prima azienda italiana nel settore cosmetico e della profumeria. Guidata dall’imprenditore con la passione per l’arte Roberto De Silva, scomparso nel 2012, a lui sarà intitolato il nuovo spazio che fungerà non solo da teatro ma anche da cinema, auditorium e location per esposizioni ed eventi.Sollima ha suonato alla presenza della presidente del Gruppo Bracco, Diana Bracco de Silva, del sindaco di Rho Pietro Romano, dei componenti del Consiglio comunale cittadino e di maestranze e dirigenza di Cmb e Gianni Benvenuto, le imprese che stanno realizzando il teatro. Oggi, quindi, nei luoghi in cui nascevano fragranze e cosmetici di successo e dove uomini, ma soprattutto tante donne, lavoravano negli uffici, nei laboratori di ricerca chimica e biologica e nei reparti di produzione, vedrà la luce uno spazio multifunzionale per spettacoli, concerti, congressi, cinema e mostre. Il progetto, realizzato da Bracco Real Estate, è stato redatto dallo studio Arassociati con studio Banfi Pezzetta e studio Gola, l’alta sorveglianza è affidata al professor Emilio Pizzi e all’architetto Pietro Pizzi e la consegna è prevista per il prossimo anno. Il teatro si caratterizza per la sua flessibilità e modularità scenotecnica e acustica. La climatizzazione risponde a parametri avanzati di sostenibilità e di risparmio energetico. La platea, a configurazione variabile, ha una capienza massima di 700 posti a sedere, mentre la seconda sala antistante il foyer potrà accogliere circa 120 spettatori. L’architettura coinvolgerà anche gli spazi circostanti: la facciata sarà in vetro mentre il tetto avrà una copertura a verde. Di fronte al teatro sarà progettata una nuova piazza, luogo di ritrovo prima e dopo gli spettacoli."Per me -ha raccontato Diana Bracco introducendo la performance musicale- questo è un luogo di ricordi, e mi fa molto felice che lì dove un tempo nascevano le fragranze impareggiabili di profumi e cosmetici venduti in tutto il mondo dall’azienda di mio marito, nascerà un vero tempio della cultura. Da amante della musica, poi, trovo bellissimo che il grande violoncellista Sollima abbia voluto portare la sua arte in un cantiere in mezzo a chi sta lavorando giorno dopo giorno tra gru e ponteggi". Il nuovo teatro si inserisce anche in un contesto di trasformazione della zona, con l’avvento di Mind nell’ex area Expo. "Il nostro territorio - ha spiegato il sindaco di Rho Pietro Romano - avrà bisogno di nuovi sbocchi culturali. L’ambizione è che il nuovo teatro si affermi come punto di riferimento culturale di tutta l’area metropolitana e non solo. Fin dalla posa della prima pietra, il teatro Roberto de Silva ha suscitato l’attenzione del mondo culturale e artistico italiano, a iniziare da Andrée Ruth Shammah, presidente del Teatro Franco Parenti di Milano".Emozionato Sollima, felice di suonare "in un teatro con i nervi ancora scoperti ma che già vive". La scelta dei brani proposti ha voluto rispecchiare l’incontro delle culture rappresentata dagli operai impiegati nel cantiere, presenti alla performance. L’ultimo pezzo il compositore lo ha voluto suonare con un pezzo di ferro trovato sul posto: "un ultimo omaggio" al teatro nascente.