cronaca

Milano: De Corato, 'bene sgombero S. Donato ma blitz a spot non sono sufficienti'

24 Ore Milano, 18 set. (AdnKronos) - "È sicuramente positivo lo sgombero di questa mattina dell’accampamento di fortuna nel boschetto della droga di S. Donato. ma blitz fatti così a spot non servono a niente perché dopo poche ore o giorni tutto riprende come prima", lo dice l'assessore alla sicurezza di Regione Lombardia, Riccardo De Corato. "Negli ultimi mesi, visto che Rogoredo non bastava più, S. Donato è diventato piazza di spaccio e consumo di eroina e cocaina. Ringrazio i Carabinieri per aver smantellato la struttura nella quale trovavano ricovero tossicodipendenti e spacciatori". Gli interventi sanitari "non bastano per risolvere la grave problematica legata alla droga di Rogoredo e San Donato. Certamente - continua - possono servire, sommati però ad altre azioni di contrasto e prevenzione. I “tavoli” rimandano il problema, servono azioni concrete! Importante è che l’area, che costeggia i binari del treno, sia che sia di pertinenza delle ferrovie, sia che lo sia di un privato o dell’Amministrazione, venga recintata". Oltre a ciò è fondamentale anche l’utilizzo di telecamere "dalle quali gli spacciatori - evidenzia - temono di essere ripresi, e che la Polizia Locale utilizzi i droni, dispositivi che come Regione abbiamo messo e continueremo a mettere nei bandi per le dotazioni strumentali degli agenti dei comandi lombardi, il prossimo entro fine anno, così da poter controllare - conclude - più capillarmente e facilmente la zona".