politica

Palermo: allargamento giunta, maggioranza si spacca sul voto a Sala delle Lapidi

24 Ore Palermo, 15 ott. (Adnkronos) - Fumata nera e maggioranza spaccata. Si chiude così la seduta del Consiglio comunale di Palermo che avrebbe dovuto dare via libera alla delibera che prevede l'allargamento della giunta da otto a undici assessori. Al momento del voto Sicilia Futura e Sinistra Comune hanno lasciato Sala delle Lapidi sancendo uno strappo col Pd e orlandiani e vanificando di fatto il voto dell'aula dato che trattandosi di una modifica allo Statuto serviva la maggioranza qualificata (27 consiglieri). Per i due partiti l'allargamento della giunta è "un fatto politico" e come tale deve essere affrontato. "Oggi si è consumato uno strappo grave e incomprensibile - scrive Sinistra Comune - Come forza di maggioranza abbiamo chiesto di rinviare la discussione in Consiglio comunale di un atto che necessita di un passaggio politico. L’allargamento della giunta infatti non è un semplice adempimento statutario ma richiede un confronto fra le forze di maggioranza e il sindaco che deve mettere al centro il futuro della città e le prospettive della coalizione in vista del 2022. Dispiace la convergenza di una parte della maggioranza con l’opposizione su un atto che ha una evidente natura politica".