lavoro

Coronavirus: Citel Group, intelligenza artificiale in dono alla Croce Rossa

24 Ore Roma, 3 apr. (Labitalia) - Un chatbot sviluppato grazie a un’avanzata piattaforma di intelligenza artificiale in dono alla Croce Rossa Italiana, per supportarla nella gestione dell’emergenza Covid-19. Questo il contributo di Citel Group, società italiana specializzata nello sviluppo di soluzioni di intelligenza artificiale per abilitare la trasformazione digitale nelle imprese e nella Pubblica amministrazione. Il Gruppo mette così la propria esperienza al servizio degli operatori e dei volontari Cri, in prima linea nell’emergenza Covid-19, nonché dei cittadini italiani che cercano risposte ai propri dubbi e alle proprie domande in un momento di generale incertezza.Cristina, o meglio Cri, (questo il nome dell’assistente virtuale) è in grado di fornire informazioni al pubblico in modo tempestivo e accurato, aggiungendo quindi uno strumento in più al numero verde della CRI che sta rispondendo a migliaia di telefonate ogni giorno. Il tutto grazie all’intelligenza artificiale, al natural language understanding, in grado di comprendere e processare le domande degli utenti e ad avanzati algoritmi di machine learning. Con oltre 20 anni di esperienza nel settore Ict, Citel Group ha potuto contare su una piattaforma operativa molto stabile per l’implementazione del servizio, a cui si aggiunge la competenza del team che ha fornito un training agli operatori. Sviluppato in tempo da record, il chatbot sarà live e operativo 24 ore per 7 giorni sul sito della Croce Rossa Italiana, dove risponderà alle domande degli utenti su temi che vanno dalle modalità di trasmissione del virus ai sintomi più frequenti, dalle buone pratiche per prevenire il contagio fino alle indicazioni per le categorie a rischio.Il chatbot permetterà inoltre ai volontari e agli operatori Cri di gestire in modo ottimale le situazioni più critiche, senza privare i cittadini italiani di una fonte preziosa di informazioni e riducendo di circa il 20-30% il numero di richieste telefoniche pervenute al centralino. Le richieste più critiche o a carattere emergenziale continueranno a essere prese in carico dal numero verde dedicato (800-065510). “Il chatbot Cri - spiega Flavio Ronzi, segretario generale di Croce Rossa Italiana - sviluppato e attivato grazie all’expertise e alla generosità di Citel Group, renderà molto più rapidi i tempi di risposta degli operatori del numero verde della Croce Rossa Italiana, impegnati nel dare assistenza telefonica alle persone che necessitano di aiuto”."Da oggi, grazie all'intelligenza artificiale, i nostri operatori potranno più facilmente informare, fare prevenzione e indirizzare gli utenti verso i servizi della Cri attivati in risposta all'emergenza Covid-19. Voglio ringraziare Citel Group per l'importante contributo, la tecnologia in questa fase può accorciare molto i tempi di risposta, questione fondamentale nel campo dell'assistenza telefonica e domiciliare”, dice.“Siamo felici e onorati - commenta Valerio D’Angelo, amministratore delegato di Citel Group - di poter collaborare concretamente alla gestione dell’emergenza Covid-19, mettendo la nostra expertise al servizio della collettività. Con il chatbot Cristina vogliamo contribuire a ottimizzare l’operato dei volontari di Croce Rossa Italiana, oggi più che mai incredibilmente prezioso”.