lavoro

Coronavirus: Glovo, con La Cordata giocattoli libri vestiti a bimbi con genitori ricoverati

24 Ore Roma, 7 apr. (Labitalia) - Glovo, la piattaforma internazionale multi-categoria di consegne a domicilio, ha deciso di supportare e sostenere concretamente con i suoi servizi di delivery il progetto solidale de La Cordata, cooperativa sociale che offre servizi abitativi, di accompagnamento sociale e di ospitalità alberghiera di breve e lungo periodo. Per fronteggiare l’emergenza coronavirus, La Cordata ha deciso di ospitare nella struttura di via Zumbini 6 a Milano bambini tra i 6 e i 14 anni i cui genitori si trovano in ospedale positivi al Coronavirus e che non hanno altre persone di riferimento che possano prendersi cura di loro. Glovo metterà gratuitamente a disposizione la propria piattaforma, organizzando logisticamente e in piena sicurezza il ritiro e la consegna delle donazioni, vestiti, libri e giocattoli, da parte dei cittadini milanesi che stanno aderendo numerosi all’iniziativa. “Poter offrire il nostro contributo - ha dichiarato Elisa Pagliarani, general manager di Glovo Italia - a questo progetto ci rende estremamente orgogliosi. Grazie ai nostri servizi abbiamo la possibilità di dare un supporto logistico a realtà del terzo settore, che in questo momento stanno assolvendo un compito preziosissimo, mettendosi a disposizione delle persone e aiutandole a superare l’emergenza. Vogliamo essere al fianco di chi oggi si affida al delivery in un momento di particolare necessità non solo attraverso la consegna di cibo, spesa o prodotti farmaceutici. Le consegne a domicilio sono diventate un servizio molto importante, per questo stiamo lavorando in stretta collaborazione tra enti pubblici e privati al fine di mitigare gli effetti della pandemia sulla società”.“Vista l’emergenza che ha ampliato il raggio di realtà bisognose di aiuto, abbiamo deciso di creare un team interno dedicato esclusivamente a iniziative e progetti logistici a favore di enti locali e organizzazioni no profit che hanno la necessità di inviare e ricevere materiale sanitario, cibo e qualsiasi altro oggetto indispensabile per le persone più vulnerabili in questo momento”, ha aggiunto Pagliarani. Glovo ha, infatti, attivato una mail specifica a cui è possibile scrivere per chiedere supporto logistico, indipendentemente che si tratti di organizzazioni non profit o piccole realtà che si trovano in difficoltà: consegnesolidali@glovoapp.com.