cronaca

Coronavirus: Usb, 'al Golgi Radaelli 300 lavoratori in malattia'

24 Ore Milano, 9 apr. (Adnkronos) - "I report quotidiani che arrivano dagli istituti evidenziano la mancanza di procedure e di protocolli di sicurezza aziendali univoci e omogenei; troppo pochi i tamponi eseguiti a degenti e operatori e in quantità difformi tra i diversi istituti". E' quanto rileva l'Usb sulla Residenza sanitaria Golgi-Redaelli, facendo presente che c'è un "altissimo numero di lavoratori in malattia", circa 300, che costituiscono un terzo di tutti quelli addetti all’assistenza. "Siamo costretti - dice il sindacato - a prendere atto che l’azienda non ha voluto adottare quasi nessuno dei provvedimenti necessari allo scopo. In considerazione del continuo aggravarsi della situazione, non possiamo che segnalare responsabilmente la situazione alle autorità competenti. Troppo alta la posta in palio, trattandosi dell’incolumità del personale e dei degenti".