economia

Worldz lancia il social-ecommerce, giro d'affari store +3,5 mln

24 Ore

Roma, 29 giu. (Adnkronos) - Attribuire un valore economico alla popolarità social di un utente, per consentirgli di fare acquisti online con uno sconto dedicato. Nasce con questa mission la startup italiana Worldz che ha appena registrato un incremento di 3,5 milioni di euro nel giro d'affari degli e-store approdati sulla piattaforma. L'idea di un"social-ecommerce" è nata dal 28enne italiano Joshua Priore, tra i 100 Under 30 nella classifica 2018 di Forbes. Joshua già nel 2016, anno in cui nasce Worldz, aveva intuito "quello che oggi è un vero e proprio trend", cioè "la crescita di interesse e di investimenti dei brand verso i micro e nano influencer, sempre più coinvolti nelle strategie di marketing per la loro capacità di coltivare relazioni più efficaci con la propria rete di contatti" spiega il giovanissimo manager all'Adnkronos.

Grazie a un algoritmo proprietario, Worldz riesce a calcolare in modo quali-quantitativo il valore economico della popolarità social di un utente. In proporzione a questo, l’utente ottiene uno sconto personalizzato che può redimere immediatamente in cambio di una condivisione sul proprio profilo social. La condivisione rimanda al brand o al prodotto acquistato, incrementando la visibilità dell’eCommerce che ha installato Worldz. Tra gli eCommerce partner, spiccano Breil, Hip Hop Watches e Caffè Vergnano.

"Prima solo gli influencer avevano la possibilità di utilizzare la propria popolarità per ottenere benefici tangibili. Poi -sottolinea Joshua Priore- tutto ha iniziato a cambiare ed il nostro obiettivo è quello di permettere a chiunque di poter godere dello stesso 'appeal' e degli stessi benefici, in funzione della propria reputazione online" perché "gli utenti si fidano molto di più del passaparola degli amici".