politica

**Governo: Granato (M5S), 'nostri ministri si ritirino'**

24 Ore Roma, 15 feb. (Adnkronos) - "Mi auguro che il buonsenso prevalga e che i nostri ministri si ritirino, altrimenti il passaggio in aula si tradurrà in una mortificazione pubblica per loro, per noi parlamentari e per attivisti e sostenitori". Lo scrive su Facebook la senatrice del Movimento 5 Stelle Bianca Laura Granato, in un post dal titolo 'Cui prodest'. "Pensate a quanto costeranno al Movimento 4 ministeri assolutamente marginali: perdita totale di coerenza della linea etica e politica, sedendo accanto a Berlusconi e Draghi che costituiscono l'antitesi del nostro progetto politico; irriconoscibilità del Movimento rispetto a tutte le altre forze presenti nella coalizione; irrilevanza nella tutela dei provvedimenti messi in campo nelle precedenti esperienze di governo; perdita di onore e dignità del Movimento 5 Stelle nel contribuire con pochi e irrilevanti ministeri alla nascita di un governo che - sostiene la parlamentare M5S - è di fatto un commissariamento e un esproprio della maggioranza dei seggi quindi del peso politico che ci hanno riconosciuto gli elettori". Secondo Granato, "tenuto conto di tutte queste nefaste conseguenze per il Movimento e per il Paese, in cambio di 4 ministeri che non metteranno mano al Recovery and Resilience Fund, che non conteranno nulla, la via d'uscita più onorevole che ci consentirebbe una politica di qui in avanti dignitosa e rispettosa del nostro mandato elettorale sarebbe il ritiro dei nostri ministri per avere le mani libere per poter garantire al Paese una opposizione credibile e con un peso politico serio. Mi auguro - conclude la senatrice M5S - che il buonsenso prevalga e che i nostri ministri si ritirino, altrimenti il passaggio in aula si tradurrà in una mortificazione pubblica per loro, per noi parlamentari e per attivisti e sostenitori".