esteri

Iran: Francia, Germania e Gb, 'rammarico per limiti a ispezioni Aiea'

24 Ore Londra, 23 feb. (Adnkronos) - "Profondo rammarico" è stato espresso dai ministri degli Esteri di Francia, Germania e Regno Unito per l'entrata in vigore in Iran delle limitazioni alle attività di ispezione dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) sulla base della legge che da oggi ferma l'attuazione del Protocollo aggiuntivo del Trattato di non proliferazione. E' quanto si legge in una nota dei tre Paesi europei firmatari dell'accordo sul programma nucleare iraniano (Jcpoa), nella quale si definiscono le azioni di Teheran "un'ulteriore violazione dei suoi impegni" presi nell'ambito dell'intesa."Gli E3 - si legge in una nota - sono uniti nel sottolineare la pericolosità di questa decisione che limiterà in modo significativo l'accesso dell'Aiea" ai siti e la capacità dell'Agenzia di "monitorare e verificare il programma nucleare iraniano e le attività ad esso legate"."Prendiamo atto della conclusione di un'intesa bilaterale temporanea tra l'Aiea e l'Iran", hanno aggiunto i tre ministri riferendosi al mantenimento della cooperazione nell'ambito degli Accordi di salvaguardia. "Esortiamo l'Iran a fermare e revocare tutte le misure che riducono la trasparenza e ad assicurare una cooperazione piena e tempestiva con l'Aiea - hanno concluso - Il nostro obiettivo rimane quello di preservare il Jcpoa e di sostenere gli sforzi diplomatici in corso per una soluzione negoziata che consenta il ritorno dell'Iran e degli Stati Uniti al pieno rispetto dei loro impegni".