Professioni

Masella (Palo Alto), semplificazione e abolizione interinale per occupazione donne e giovani

L'intervento dell'esperto di formazione manageriale al Forum delle Risorse Umane.
24 Ore Roma, 19 ott. (Labitalia) - "La scuola di Palo Alto ha elaborato un Manifesto per lo sviluppo. Sono 7 proposte per trasformare il nostro modo di essere e ridare competitività all’Italia e lavoro a donne e giovani". Così Marco Masella, presidente della scuola di Palo Alto che opera nel campo della consulenza, della formazione manageriale, del coaching organizzativo e dell'organizzazione di meeting e convention aziendali, è intervenuto ai lavori del 'Forum delle Risorse Umane 2011', all'Auditorium Parco della Musica a Roma. Per Masella, "la prima cosa da fare con urgenza è la semplificazione perché -ha citato- solo per una busta paga bisogna tenere conto di 270 voci". Poi, ha aggiunto Masella, "bisogna introdurre sistemi di misurazione, pianificare tutto e non solo i grandi progetti, eliminare i privilegi, eliminare il lavoro interinale perché -ha spiegato- ha fallito e ha procurato solo precarietà. Infine bisogna ridurre le tasse e i balzelli, e ricostruire un'etica politica, a partire da regole quali quella che nessuno dovrebbe fare politica per più di 12 anni"."Nel 2016 -ha ricordato Masella- ci sarà il sorpasso dell'economia cinese su quella americana, e noi invece siamo sempre meno competitivi: siamo al 156mo posto nella classifica mondiale relativa alla facilità dei pagamenti delle tasse (che da noi sono difficilissimi) e operiamo in un Paese dove nessuna multinazionale vuole investire. Per questo abbiamo elaborato il manifesto".