Professioni

Antonelli (Euler Hermes), aziende devono essere più 'organizzate' sui social network

Il manager a Labitalia: sarebbe utile una consulenza, un aiuto da parte dei social network stessi.
24 Ore Roma, 20 ott. (Labitalia) - "Come aziende dobbiamo essere maggiormente presenti sui social network e più organizzati: non siamo ancora ben preparati. Il che significa che sarebbe utile una consulenza, un aiuto da parte dei social network stessi nel preparare le aziende su come effettivamente possano sviluppare al meglio questi strumenti". Lo dice a LABITALIA Marco Antonelli, direttore Risorse Umane per l'area dei Paesi del Mediterraneo e dell'Africa di Euler Hermes, prima Compagnia d'assicurazione e crediti commerciali in Italia, appartenente al gruppo Allianz. "Effettivamente fino ad adesso i social network non hanno avuto molta importanza per il recruiting -aggiunge il direttore- ma ora ne sentiamo sempre più l'esigenza perché l'uso di questi strumenti ci viene richiesto spesso dagli stessi candidati. In alcuni casi -spiega ancora Antonelli, che coordina le politiche di gestione del personale per Italia, Spagna, Portogallo, Grecia, Marocco, Turchia e Israele e, nello specifico, i processi di reclutamento e selezione- c'è stato poi un incontro fortuito con candidati che si sono proposti dai social network, in maniera individuale, attraverso la mia presenza su Linkedin o quella della responsabile della formazione". "E' evidente però -commenta il manager- che questo ovviamente non può più essere gestito così. E ritengo che nei prossimi mesi, quello dei social network sarà un tema importante per la nostra azienda nell'ambito del recruiting".