cultura

Antropologi: addio a Marshall Sahlins, gigante dell'antropologia contemporanea (2)

24 Ore (Adnkronos) - Marshall Sahlins si è dedicato negli ultimi trent'anni anche alla critica del riduzionismo occidentale in economia e soprattutto della sociobiologia, enfatizzando la cultura come forza trainante del comportamento e dello sviluppo umano in contrapposizione alle teorie del determinismo genetico fondato su concetti hobbesiani come la competizione brutale e l'interesse personale. Ha poi rivolto la sua attenzione all'intricato rapporto tra storia, antropologia e colonialismo. Era famoso anche per il suo impegno politico come attivista: a lui è attribuita l'invenzione del 'teach-in', metodo di contestazione non violenta divenuto popolare nel periodo delle proteste contro la guerra del Vietnam. Quando era professore all'Università del Michigan fu tra gli intellettuali più impegnati nelle proteste contro l'impegno militare Usa in Vietnam. Nel 1968 firmò la 'Writers and Editors War Tax Protest', un documento che invitava a non pagare le tasse in segno di protesta contro la guerra del Vietnam. Nel 2013 si era dimesso dalla National Academy of Sciences per protestare contro il finanziamento di ricerche in aree belliche e in anni recenti aveva polemizzato più volte contro il presidente americano Donald Trump.