cronaca

**Caso Tobini: mamma del parà ucciso 'giustizia o restituirò la medaglia d'argento'/Adnkronos** (2)

24 Ore (Adnkronos) - In dieci anni sono stati tanti i non detti, i misteri. Come quello della lettera scomparsa. Una missiva scritta dal giovane parà alla madre ma che non le è mai stata consegnata, nonostante risulti tra gli effetti personali poi restituiti alla donna. "Quando mi consegnarono gli effetti personali di mio figlio - racconta -non aprii subito la scatola, era passato poco tempo. La apro dopo due giorni e c'è il verbale. Mi salta subito all'occhio che viene citata una lettera personale. Che non c'era. Chi non sapeva, chi non aveva idea. Cosa c'era scritto in quella lettera?". "Non so cosa avesse scritto mio figlio di così tanto fastidioso - prosegue la mamma di David - soprattutto mi domando, qualora ci fosse stato anche un disegno, come si sono permessi di toccare una cosa personale?".E ancora: Chi era accanto a David, nel giorno in cui è morto, in quella buca profonda appena 40 cm e larga 1,50, "non mi ha mai parlato", dice la madre. "I l'ho pure incoraggiato, ma lui mi è sfuggito e mi ha schivato, con atteggiamento arrogante. Perché?". Potrebbe essere stato ucciso da fuoco amico, David? La madre ne è convinta. "Beh, io mi chiedo se il fuoco amico è contemplato, per quale motivo è stato nascosto? Oggi come oggi, con la scomparsa della lettera penso a tanto altro. Mi sembra un atto vile. Non conosco le parole di mio figlio e vivrò la fine dei miei giorni con questa domanda che continua a perseguitarmi". "Io ho cercato in ogni modo di conoscere la verità - dice - ho bussato a tutte le porte, chi non le ha chiuse mi ha preso solo in giro...". Se la prende anche con qualche trasmissione tv che "non ha avuto coraggio".