Welfare

Dedicati a sicurezza sul lavoro gli Annali Fondazione G. Di Vittorio 2010

La leader della Cgil Susanna Camusso: con la crisi ha portato deroga a diritti e a tutele. Nel volume le storie più simboliche degli infortuni sul lavoro.
24 Ore Roma, 9 nov. (Labitalia) - E' dedicato al tema del 'Lavoro, salute, sicurezza. Uno sguardo lungo un secolo", l'edizione degli Annali 2010 della Fondazione Giuseppe Di Vittorio (480 pagg., Ediesse ed., 25 euro), da oggi in libreria. "L'attuale crisi economica -scrive la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, nella prefazione- ha portato molti a sostenere che prima di tutto viene il lavoro, derogando diritti, sicurezza a tutele. Parallelamente si registra un aumento delle malattie professionali contestuale a una maggiore pressione sui lavoratori, frutto ancora una volta di una cultura che gioca sulla povertà". E si parla, avverte Camusso, del "diritto alla vita come diritto dimezzato, alternativo al diritto al lavoro". Partendo da questa realtà, gli Annali 2010 della Fondazione Giuseppe Di Vittorio (curati dalle storiche Ornella Bianchi e Gloria Chianese) propongono una riflessione a più voci e su più piani: nella sezione 'Tra memoria e quotidianità', attraverso i contributi di Carlo Ghezzi e Alessandro Leogrande, vengono narrati momenti ed eventi tra i più significativi nella nostra storia, come l'esplosione a Seveso nel 1976 dell'Icmesa, che determinò una nube tossica di vastissime proporzioni.Nella sezione 'Lavoro e sicurezza', i saggi di studiosi e dirigenti sindacali come Diego Alhaique, Franco Carnevale, Stein Evju, Maria Luisa Righi, Antonella De Marco, Moulay el Akkioui, Paola Agnello Modica, permettono una lettura attenta dei diversi aspetti del problema. Nella sezione 'Fabbrica e territorio' si privilegia la disamina di alcuni casi: fra questi l'amianto e la lotta per la salute sul luogo di lavoro a Casale Monferrato o all'Eternit di Bagnoli. Nell'insieme, saggi e testimonianze consentono di avviare un'analisi quantitativa del fenomeno infortunistico, sollecitano la riflessione sulle diverse culture della salute e favoriscono la ricognizione sul piano giuridico-normativo a livello nazionale ed europeo. I saggi di Antonio Colombi e Pieralberto Bertazzi, Andrea Gianfagna e Gloria Malaspina, Diego Alhaique, nella sezione 'Luoghi e strumenti della cultura sindacale', focalizzano l'attenzione su alcuni dei principali strumenti (riviste e strutture) di diffusione della cultura sindacale sul tema salute e sicurezza. Tra questi la Clinica del Lavoro di Milano 'Luigi Devoto' e l'Inca Cgil. Infine, Maria Paola Del Rossi, nel ricco e approfondito inserto, rivisita l'intera produzione bibliografica che il Centenario della Cgil ha sollecitato nell'articolata rete dell'organizzazione sindacale.