Tag: COLDIRETTI SARDEGNA

306/2022

Domani al Rally di Alghero la ricotta più lunga del mondo per dire no ai cibi sintetici

Parte da Alghero la rivolta dei pastori che domani alle ore 10 realizzeranno la ricotta più lunga del mondo ad Alghero nel Lungomare Barcellona all’interno del Coldiretti Rally Village allestito nel Rally Italia Sardegna, che si oppone a chi propone di produrre il latte in laboratorio attraverso la fermentazione di proteine animali
306/2022

Contas. Al Rally di Alghero la campagna Igp "Summer fast lamb"

Presente dai ieri e fino a domenica 5 giugno ad Alghero all’interno del Coldiretti Rally Village, lo stand istituzionale del Contas, lancia la nuova campagna promozionale “Summer Fast Lamb: da un’esperienza antica arriva il cibo per i tempi moderni"
2005/2022

Coldiretti Sardegna. Giornata api, 3 colture alimentari su 4 dipendono dalla loro impollinazione

Lo afferma Coldiretti Sardegna in occasione della Giornata mondiale delle api proclamata dall'Onu.
2904/2022

Coldiretti Sardegna. Orgogliosi per Accademia Olearia sul tetto del mondo con l'olio evo bio

È sardo di Alghero dell’azienda agricola Accademia olearia il miglior olio extravergine di oliva del mondo nella categoria Monocultivar Bosana
2204/2022

Coldiretti Sardegna, la burocrazia continua a soffocare l'agricoltura

E’ quanto sostiene Coldiretti Sardegna che elenca i diversi interventi ancora fermi al palo e chiede a gran voce alla Regione, il taglio della burocrazia ricordando le proposte di semplificazione già depositate in Regione
2104/2022

Coldiretti Sardegna. Oggetti di design dalle mandorle: innovazioni dai giovani agricoltori

E’ il progetto di economia circolare di due giovani agricoltori creativi di Villasor, Daniele Murgia e Sara Minnei della società agricola Campidano Finest che hanno sfiorato la vincita dell’Oscar green nazionale
1204/2022

Agriturismo. Coldiretti Sardegna, per Pasqua si va verso il tutto esaurito

È un ritorno con il botto quello di Pasqua per gli agriturismi Campagna Amica/Terranostra che in molti casi sono quasi sold out confermandosi tra i luoghi preferiti per il dopo Covid grazie ai menù contadini e agli spazi ampi a contatto con la natura