La Camera di Commercio in campo
per lo sviluppo della filiera nautica

Gavino Sini (foto: Ufficio stampa Camera di Commercio)
Gavino Sini (foto: Ufficio stampa Camera di Commercio)
SASSARI. Due giorni di lavori per ribadire l’importanza della filiera nautica per l’Isola. Due giorni di E-port, il forum sulla nautica organizzato da Promopa a Olbia, sostenuto dalla Camera di Commercio del Nord Sardegna insieme a partner importanti come la Provincia e il Comune di Olbia che hanno a cuore lo stesso obiettivo: fare della nautica un sistema forte e competitivo in un territorio che ha tutte le potenzialità per farlo crescere.

Non a caso, resta forte l’impegno dell’ente camerale in questo senso. Gavino Sini, presidente della Camera di Commercio del Nord Sardegna lo ha ribadito: "La filiera della nautica rappresenta uno degli asset strategici camerali del nostro territorio nell’ambito dello sviluppo turistico, insieme all’agroalimentare e alla soft economy. Riteniamo che in questo momento, nel quale sia necessario trovare nuove leve di crescita e sviluppo, la nautica, per il nord Sardegna, possa rappresentare una leva da utilizzare concretamente. La Camera di Commercio, sotto questo profilo, si pone come obbiettivo quello di favorire una crescita organica e di sistema tra tutte le realtà che operano sul territorio e sui cui è giusto puntare. La filiera della nautica è una di queste".

Già da tempo la nautica è uno degli obiettivi strategici del Nord Sardegna sui cui la Camera di Commercio punta con grande decisione. In questo senso si è espresso Italo Senes, Presidente provinciale di Assonautica e delegato camerale per il settore nautico: "La mission di Assonautica è quella di promuovere la diffusione di servizi di qualità per far sì che gli operatori che si occupano di nautica siano in grado di assicurare all’utenza standard elevati. Il nostro compito trova consapevolezza nelle potenzialità che il settore esprime in termini di sviluppo dell’economia sul territorio in un momento nel quale il processo di deindustrializzazione è arrivato al capolinea. Puntare sulla nautica dal punto di vista occupazionale legandolo allo sviluppo turistico segue la traccia che porta anche ad altri settori, come quello dell’agroindustria, che stiamo valorizzando attraverso il progetto Cambusa".

Crescita è sinonimo di formazione e progettazione a medio-lungo termine, ovvero lo spirito che anima dai suoi primi passi il progetto Area SEP, capace di creare i presupposti per la nascita della Scuola dei mestieri del mare: “Il progetto SEP vede coinvolti numerosi soggetti oltre all’ente camerale – ha sottolineato il segretario generale camerale, Pietro Esposito – l’Autorità portuale, la Provincia di Olbia-Tempio e la CNA Gallura. L’idea di creare un campus della nautica siamo convinti rappresenti un momento importante per far nascere a beneficio non solo all’intera Sardegna ma all’intero bacino del Mediterraneo un polo formativo di assoluta eccellenza nella formazione in questo settore dove troveranno spazio non solo le imprese ma tutti i soggetti che contribuiscono operativamente alla crescita della filiera".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Gavino Sini (foto: Ufficio stampa Camera di Commercio)