L’Ersu di Sassari al forum regionale sull'orientamento universitario

 (foto: Monica De Murtas)
(foto: Monica De Murtas)

SASSARI. L’Ersu di Sassari (Ente regionale per il diritto allo studio universitario) ha presentato in anteprima al salone dell’orientamento universitario “studiare a Sassari e in Europa” la sua nuova guida dei servizi: un efficace strumento di orientamento e comunicazione dove trovare tutte le informazioni utili su borse di studio e agevolazioni rivolte alla generalità degli studenti e ai fuori sede.

“Il nostro Ente –dice il presidente dell’Ersu Gianni Poggiu- ha lo scopo di garantire il diritto allo studio agli studenti meritevoli e che si trovano in condizioni economiche disagiate ma non tutti gli aventi diritto spesso sono a conoscenza di questa opportunità. In queste giornate abbiamo avuto modo di entrare in contatto con un grande numero di studenti delle scuole superiori molti dei quali potranno accedere al più alto livello di studi grazie al supporto dell’Ente. Nonostante il momento di grande crisi del mercato del lavoro, l’Università continua ad essere una valida rampa di lancio per i giovani. E’ fondamentale per le future matricole conoscere in anticipo le grandi opportunità offerte dalla realtà universitaria sassarese che offre non solo corsi di laurea di buon livello ma anche un’alta qualità di servizi abitativi e di ristorazione”.

Attualmente l’Ersu di Sassari mette a disposizione circa 570 posti alloggio divisi tra la residenza di via Coppino, Carrera Longa, via Verona e via Padre Manzella. A queste strutture si affiancano due mense a gestione diretta: in Via dei Mille (450 posti) e in Via Manzella (150 posti), supportate da uno staff altamente specializzato, che erogano mediamente 1.500 pasti al giorno. Tutte le strutture sono dotate dei più moderni servizi area condizionata, frigoriferi, accesso alla rete informatica. L'Ersu di Sassari anche nell’ultimo anno è riuscito a soddisfare inoltre tutte le richieste di borse di studio e contributi agli aventi diritto mantenendosi in vetta alle classifiche nazionali.
L’obiettivo strategico fissato dal Cda dell’Ersu è quello quello di implementare ulteriormente i servizi abitativi attraverso la realizzazione di un Campus Universitario che porterebbe al raggiungimento dei 1000 posti letto. L’alta qualità della struttura e dei servizi offerti all’interno del Campus aumenterebbe inoltre l’appetibilità dell’ateneo turritano non solo per gli studenti isolani ma anche per quelli provenienti da altre regioni d’Italia e dall’estero.”

Circa 2500 studenti hanno visitato nei giorni del forum lo stand dell’Ersu, tante le domande sui tempi e le procedure di erogazione dei servizi e sulle modalità di accesso alle borse di studio e ai posti alloggio.

“Nell’ultimo anno abbiamo registrato un notevole incremento del numero degli idonei –dice il direttore dell’Ersu Maria Assunta Serra- fenomeno legato probabilmente anche alla grave crisi economica che sta attraversando il paese e al conseguente aumento del numero di famiglie a basso reddito. La situazione attuale mostra dunque come oggi, ancor più che in passato, l’Ente sia chiamato a rispondere al suo fondamentale obiettivo istituzionale che è quello di garantire il diritto allo studio agli aventi diritto. Dobbiamo diffondere sempre più il messaggio che l’Ersu c’è, ed è una realtà concreta e di eccellenza che rappresenta un valido supporto per la carriera universitaria dei nostri ragazzi”. Nello stand dell’Ersu è stato presentato inoltre il nuovo spot istituzionale dell’Ente mirato ad illustrare le varie strutture residenziali, le mense e le numerose attività culturali. Anche queste iniziative, che spesso si svolgono nelle stesse strutture dell’Ente, contribuiscono a conferire a Sassari l’immagine di una “città universitaria” vivace e ricca di stimoli, capace di catalizzare l’interesse non solo degli studenti sardi ma anche di quelli provenienti dalla penisola e dalle università straniere. Per chi volesse approfondire le informazioni sulle opportunità offerte dall’Ersu www.ersusassari.it info: 079/9940001



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Tags
Immagini articolo
  •  (foto: Monica De Murtas)