Tra le acque di Castelsardo 50 delfini
scortano il "Sardegna Nord Cetacei"

 (foto: Sardegna Nord Cetacei – 2012)
(foto: Sardegna Nord Cetacei – 2012)

CASTELSARDO. Potrebbe essere definito inaspettato ed entusiasmante l’avvistamento che ha caratterizzato la terza giornata di monitoraggio del progetto “Sardegna Nord Cetacei – 2012”. Dopo dieci ore di navigazione, durante le quali è stato monitorato l’ambiente marino compreso tra Santa Teresa di Gallura e Castelsardo, i ricercatori del dipartimento di veterinaria dell’Università di Sassari hanno ricevuto una più che degna ricompensa dalle acque del nostro mare. Una cinquantina di esemplari di Delfino comune (Delphinus delphis), ormai praticamente scomparsi nel mar Tirreno e a rischio in tutto il Mediterraneo, ha accompagnato l’imbarcazione di ricerca Nonna Clò dalla parte più interna del Golfo dell' Asinara, nelle batimetrie dei 600 metri di profondità sulla rotta delle navi Porto Torres-Genova, fino quasi all’ingresso del porto di Castelsardo, regalando immagini spettacolari e forti emozioni a chi, da anni, studia una specie che sembra non volersi più mostrare al pubblico.

"Il delfino comune era presente nelle acque della Sardegna cinquant'anni fa, allora forse era una delle specie più diffuse - spiega il coordinatore della campagna di ricerca, Andrea Rotta -. Ma negli ultimi decenni, sono scomparsi quasi totalmente dal Mediterraneo occidentale a causa di vari fattori: l'inquinamento, la sovrapesca, le scarse risorse alimentari; le osservazioni in mare aperto di questa specie sono rare. Rarissime".  (L'ultimo avvistamento in Sardegna, avvenuto a largo di Capo Figari, era stato fatto da Bruno Diaz Lopez, direttore del Bdri di Golfo Aranci nel settembre 2011).

"Per noi si tratta di un avvistamento speciale, sperando che sia soltano l'inizio di tanti altri nuovi incontri con questa specie nei nostri mari."

Le immagini e i risultati fino a ora raccolti durante il progetto di ricerca sono state presentate ieri, nella sala del porto turistico, e verranno mostrate questa sera, dalle ore 19.00, nella sala consiliare del Comune di Stintino.

Il progetto “Sardegna Nord Cetacei“ è realizzato dal dipartimento di veterinaria dell’Università di Sassari con il finanziamento della Fondazione Banco di Sardegna. E’ patrocinato dalla Provincia di Sassari, dai Comuni di La Maddalena, Santa Teresa di Gallura, Castelsardo, Stintino e Sassari, dal parco Nazionale dell’arcipelago di La Maddalena e dalla Riserva naturale delle Bocche di Bonifacio e si svolge in collaborazione con l'associazione scientifica 41Nord, il dipartimento di Scienze della natura e del territorio, l'istituto spagnolo di Oceanografia di Murcia, la Lega Navale di Alghero e l'associazione culturale JoinUs.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Sardegna Nord Cetacei – 2012)