LEGADUE

Dinamo dimostra quanto vali
Contro l'Ab Latina serve solo la vittoria

Un test decisivo
di Daniele Giola
Vanuzzo contro Latina nella gara d'andata (foto: Legadue/Ciamillo-Castoria/Simoneschi)
Vanuzzo contro Latina nella gara d'andata (foto: Legadue/Ciamillo-Castoria/Simoneschi)

SASSARI. Turno infrasettimanale che sa di verifica decisiva per la Dinamo. Al Palaserradimigni arriva l'Ab Latina, fanalino di coda della Legadue. L'imperativo è sempre lo stesso: vincere. Serve una vittoria netta per archiviare la batosta di Scafati e riprendere la corsa verso la promozione diretta, ora più complicata dopo il sorpasso di Brindisi.

Il 2-0 in favore dei pugliesi negli scontri diretti pesa come un macigno. Le speranze di salto diretto della categoria passano anche da questa prima finale. Ne seguiranno altre quattro fino al termine della regular season. Vincerle tutte potrebbe anche non bastare. Perché è Brindisi ad avere il proprio destino fra le mani e perché lo stato di forma della Dinamo visto nell'ultima gara non fa certo ben sperare.

Ma calcoli e ragionamenti possono essere sempre smentiti dall'imprevedibilità del campo. E allora meglio concentrarsi gara dopo gara sull'avversario di turno. I conti si faranno alla fine. La gara contro l'Ab Latina (inizio alle 20.30) non sarà facile. All'andata i laziali si arresero solo nel finale (77-69 per i biancoblù) ma mostrarono ottime individualità e carattere. La cenerentola della Legadue, destinata ormai alla retrocessione, è stata particolarmente sfortunata durante tutta la stagione. Tanti complimenti ma pochi, pochissimi punti.

Contro la Dinamo, c'è da scommetterci, vorrà prendersi una bella soddisfazione: ottenere la prima vittoria in trasferta e azzerare le ambizioni di promozione diretta dei padroni di casa. Sottovalutarla potrebbe essere un errore imperdonabile.

Proviamo a conoscere meglio gli avversari di stasera. Latina non ha più in squadra il talento Rivers, sostituito con un giocatore altrettanto talentuoso come l’ex lungo NBA Smith, e ha trovato nel play americano Eldridge un valido punto di riferimento (6° uomo assist della Legadue ma 3° nelle palle perse). Rispetto allo start stagionale il roster laziale è stato profondamente modificato. Oltre a Rivers, sono andati via, Dalipagic, Missere e Cantarello, mentre sono arrivati Smith, Marcante, Ferrero e Bosak.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Vanuzzo contro Latina nella gara d'andata (foto: Legadue/Ciamillo-Castoria/Simoneschi)