Olbia, tre ovuli di eroina in corpo
Senegalese arrestato dalla Polizia

di Francesco Bellu
Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)
Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)

OLBIA. Senza permesso di soggiorno, né passaporto e tre ovuli di droga in pancia. La sezione narcotici della Squadra mobile di Sassari ha arrestato ieri un corriere della droga senegalese mentre stava per imbarcarsi su un traghetto diretto a Civitavecchia. L'uomo, C. F. di 30 anni, già destinatario di un decreto di espulsione emesso nel 2009 dalla Questura di Genova, aveva in corpo circa 200 grammi di eroina. Il giovane era stato bloccato per controlli vicino alle banchine del porto all'Isola Bianca ed  era stato trattenuto dalla Polizia perché non aveva con sé soldi e documenti ma solo un biglietto per la tratta Olbia-Civitavecchia.

Portato per accertamenti in Questura, l'uomo ha iniziato a mostrare segnali di insofferenza fisica che hanno insospettito gli agenti. Portato, su disposizione del magistrato di turno, all'ospedale di Sassari, è stato sottoposto ad accertamenti. La lastra all'addome ha evidenziato così la presenza nello stomaco di tre ovuli di eroina. Dopo un ricovero di alcune ore, per scongiurare possibili gravi conseguenze, il senegalese è stato messo agli arresti dagli uomini della Mobile con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Ora si trova in carcere a disposizione del giudice.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)