Giovani sardi in partenza
per la Palestina con l'Arci

 (foto: Portavoce sindaco)
(foto: Portavoce sindaco)

SASSARI. Partiranno per la Palestina lunedì prossimo nell'ambito del progetto di intervento integrato di sviluppo economico e rurale nel villaggio palestinese di Beit Doqqu. Venerdì il Sindaco di Sassari, Gianfranco Ganau ha incontrato  insieme agli Assessori alla Programmazione e alle Politiche sociali, Nicola Sanna e Michele Poddighe quattro dei cinque ragazzi che hanno vinto il concorso promosso dall' ARCI in collaborazione con il Comune e l'Università degli Studi di Sassari.

Il bando prevedeva  la partecipazione  di giovani sardi al campo di lavoro e di conoscenza che si terrà dal 9 al 19 luglio 2012 in Palestina, come ha ricordato il presidente regionale dell'ARCI, Franco Uda che ha accompagnato la giovane delegazione a Palazzo Ducale insieme a Franca Puggioni e Marcella Sechi, rispettivamente presidente provinciale ed operatrice dell'ARCI.

I cinque giovani, in parte studenti universitari, avranno la possibilità di visitare il villaggio situato vicino a Gerusalemme dove l'ARCI  ha avviato  il progetto di cooperazione internazionale, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna a sostegno di attività artigianali e produttive nel settore agricolo e della trasformazione agroalimentare. L’obiettivo dell'iniziativa  è quello i contribuire a migliorare le condizioni socio-economiche delle famiglie rurali del distretto di Gerusalemme, aumentando le opportunità lavorative stabili e durature nel settore agricolo e della trasformazione artigianale dei prodotti agroalimentari, promuovendo un modello di pace e sviluppo che valorizzi il capitale umano e le risorse locali in modo sostenibile.

Serena, Carlo, Matteo, Maria Laura e Antonello avranno la possibilità di condividere una volta rientrati in Sardegna, il ritorno è previsto per il 19 luglio,  il racconto e la testimonianza dell’esperienza fatta, attraverso iniziative pubbliche, mostre fotografiche, dibattiti e pubblicazioni che verranno promosse a partire dal mese di settembre.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Portavoce sindaco)