CINEMA

"Bellas mariposas" a Venezia
Salvatore Mereu torna al Lido

di Francesco Bellu
 (foto: Facebook)
(foto: Facebook)

VENEZIA. Non c'è due senza tre. Salvatore Mereu sarà alla 69ma Mostra del Cinema di Venezia. "Bellas mariposas" è stato selezionato nella sezione "Orizzonti" che raccoglie le nuove correnti del cinema mondiale. Il film, interpretato da Sara Podda, Maya Mulas e Micaela Ramazzotti è tratto dall'omonimo romanzo di Sergio Atzeni. Non è la prima volta che il regista sbarca al Lido, in gara. Aveva iniziato con il suo film d'esordio "Ballo a tre passi" con cui aveva poi vinto la "Settimana della critica", poi dopo la parentesi berlinese di "Sonetaula", era ritornato con "Tajabone" per "Controcampo italiano".

La kermesse veneziana, che vede al timone nuovamente Alberto Barbera, si aprirà il 29 settembre con "The Reluctant Fundamentalist" della regista indiana Mira Nair, già vincitrice del Leone d'oro con "Monsoon wedding" ma ha in gara alcuni assi nella manica. Dal più atteso di tutti, Terrence Malick ("To the wonder")al ritorno di Takeshi Kitano ("Outrage beyond"), senza dimenticare Brian De Palma ("Passion"), Kim Ki Duk ("Pieta"), Olivier Assayas ("Apres mai") e Brillante Mendoza ("Thy womb").  Tre gli italiani in gara: Marco Bellocchio con "La bella addormentata" sulla vicenda di Eluana Englaro, Francesca Comencini con "Un giorno speciale" e Daniele Ciprì con "E' stato il figlio".  Fuori concorso Spike Lee, Manoel De Oliveira, Robert Redford, Amos Gitai, Liliana Cavani, Jonathan Demme, Susanne Blier, Michael Mann e Daniele Vicari. Non mancano i debutti eccellenti alla regia, come quelli di Luigi Lo Cascio e Hiam Habbas.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Facebook)