Dichiarato il fallimento di Sardegna24

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

CAGLIARI. La società editrice di "Sardegna24" è fallita. Lo ha dichiarato sil tribunale di Cagliari. "Il sindacato dei giornalisti resta solidale con i colleghi, ma farà di tutto perché chi è causa del disastro paghi il dovuto e i danni" si legge in una nota dell'Assostampa sarda e della Fnsi che chiedono "chiarezza in ogni sede per i danni e i disagi dei lavoratori abbandonati a se stessi senza stipendio per due mesi e senza assistenza"."E' l'epilogo più triste di una vicenda editoriale proposta da un gruppo di imprenditori sardi come un'esperienza innovativa che aveva alimentato speranze di un pluralismo più ricco del panorama informativo sardo e aveva, perciò, ottenuto una dedizione speciale da un gruppo di giornalisti guidato dal direttore, Giommaria Bellu", prosegue la nota. "Lo stesso direttore, che negli ultimi due mesi di vita del giornale aveva creato una nuova società anche con partecipazioni familiari, insieme con uno dei soci fondatori (Giancarlo Muscas, gli altri 'originari' erano Carlo Scano e Mariano Pireddu) per tentare il salvataggio di una testata che era stata bene presto abbandonata a un destino privo di risorse necessarie per sostenerne il lancio e il radicamento, ora denuncia gravi responsabilità di 'vecchi soci' e sostenitori aziendali più o meno acclarati dell'iniziativa editoriale (sui quali, ugualmente, servirà massima chiarezza)". "Su questo, che si configura come un disastro imprenditoriale", prosegue la nota di Assostampa sarda e Fnsi, "dovranno fare luce i magistrati, salvo che i responsabili non ritornino subito sui loro passi e saldino i conti dovuti. La solidarietà verso i giornalisti non verrà meno, ma il sindacato dei giornalisti e il sistema di welfare della categoria metterà in campo ogni azione possibile perché sia fatta luce sulla catena di responsabilità e quanti ne sono causa siano chiamati a risponderne secondo doveri di giustizia".

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)